Era de maggio

Ikebana, origami, la cerimonia del tè, la calligrafia, l’arte dei giardini. La cultura giapponese coltiva ancora molte forme tradizionali improntate a bellezza e armonia. Una di queste si svolge in primavera: è l’hanami, letteralmente “guardare i fiori”, i sakura, cioè i fiori di ciliegio. Ci si stende sotto gli alberi e

qui c’è il resto, se ti va

Una rosa ci salverà

Non si scrive più a penna, a mano. Io non so scrivere più a mano. Il computer, la macchina, ha sostituito la manualità. Certo, la possibilità di cancellare, correggere, spostare, sostituire, integrare, sottolineare, evidenziare, colorare aiuta. Ma si perde la manualità. La calligrafia è diventata un’arte coltivata da esperti che,

qui c’è il resto, se ti va

Il riposo, che fatica!

Pace e quiete, a pagamento. No, non si tratta di una vacanza in un resort, ma del servizio offerto da Breather, la nuova impresa che affitta stanze a ore a chi ha necessità di un luogo tranquillo per lavorare o a chi, al contrario, ha semplicemente bisogno di rilassarsi e riprendersi

qui c’è il resto, se ti va

Dieci lune

Certo è che il tempo è un argomento per persone competenti, per scienziati che mi faranno sentire blasfema solo perché affronto l’argomento, benché lo affronti dal fuoco più obliquo possibile e con la massima umiltà. Non sono un fisico, di fotoni ed inerzie non ne so nulla, a stento faccio

qui c’è il resto, se ti va

Gli asparagi e l’immortalità dell’anima

“…dobbiamo dire che, da qualunque parte si esamini la questione, non c’è nulla in comune fra gli asparagi e l’immortalità dell’anima”. A questa drammatica conclusione giungeva l’ormai famoso e autorevole studio di Achille Campanile, dopo aver esaminato la questione da più angolazioni, fisica, metafisica, spirituale ed empirica. Eppure un punto

qui c’è il resto, se ti va