‘A controra

È l’ora del meriggio insolente, dell’assordante frinire delle cicale, del violento contrasto delle bougainville sulle case bianche di calce, quando anche le lucertole cercano riparo tra le crepe dei muri a secco, fra capperi e fichidindia. Dietro le persiane che faticano a tener lontana la luce, la mente cerca il riposo, l’otium. E

qui c’è il resto, se ti va

Il tedesco che non ti aspetti

Quando si parla di Germania ci vengono subito in mente alcuni clichés abusati: gran lavoratori, precisi al limite della pignoleria, freddi e scostanti, mangiapatate e bevitori di birra. Se sulla birra non mi sento di contraddire nessuno, la mia personale esperienza e conoscenza di un particolare tipo di tedesco, il

qui c’è il resto, se ti va

La fatica passa io mi nascondo

Finalmente papà prese la sua retraite. Cioè andò in pensione, ma in francese ha tutto un altro sapore. Poté finalmente dedicarsi ai suoi studi latini, alle letture notturne senza l’assillo dell’alzataccia. Poté finalmente anche non far nulla. Ma gli piaceva scrivere. Così scrisse tre libri ad uso e consumo propri

qui c’è il resto, se ti va

Flâner à Paris

Parigi. È difficile rendere con parole scritte il tono con cui noi italiani (soprattutto le donne) pronunciamo questa magica parola: romantica malinconia, nostalgico abbandono, sensuale trasporto. Allunghiamo la “i” centrale, Pariiigi, come a cullarci, a cercare riparo tra le sue lettere, prolunghiamo il piacere di pronunciarle. Sì, è vero, è la città dell’amore,

qui c’è il resto, se ti va

Die Wanderung

La parola tedesca wanderung viene per lo più tradotta in italiano con escursione, camminata, anche migrazione. E in effetti, sotto il profilo strettamente sportivo, richiama certamente quei faticosi spostamenti nel cuore della natura che con neologismi e tecnicismi vengono oggi anche definiti trekking o hiking. Ma la parola tedesca, come

qui c’è il resto, se ti va

I formaggini

Dice che la tecnica ti viene in aiuto. Dice che ti semplifica la vita. Dice. Beh, nel mio caso non è così. Tutti i sistemi  per aprire in maniera semplificata una confezione di biscotti, di pasta, di fazzoletti o di pannolini rimangono lettera morta. Aprire un formaggino poi senza sporcarsi le

qui c’è il resto, se ti va